Fonte: Il Sole 24 Ore –> Link articolo originale

Da gennaio aumentano gli stipendi e i contributi da versare ai lavoratori domestici, una platea di quasi 900mila persone fra colf, badanti e baby sitter. L’aumento può superare in alcuni casi i cinque euro mensili.

Le buste paga che stanno per essere consegnate a colf, badanti o baby sitter saranno leggermente più “salate” per le famiglie. Scatta infatti l’adeguamento delle retribuzioni per effetto dell’indice Istat sulle variazioni del costo della vita: un aumento dello 0,64% che porterà ad alcuni lavoratori domestici oltre 5 euro in più al mese. Ad esempio per chi assiste, in convivenza, persone non autosufficienti, lo stipendio salirà di 6,18 euro. L’aumento non vale per le famiglie che versano già ai propri collaboratori domestici importi più elevati rispetto alle tariffe sindacali. Anche i contributi dovranno essere adeguati alle nuove tabelle contributive pubblicate dall’Inps.

Condividi:
Previous PostNext Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.